C'è un pizzico di vanità nel design di Silvia. Il fascio di raggi che costituisce lo schienale è un'idea inconsueta, semplice ma di indole decisa. Anche il contrasto tra la seduta rotonda e la linea slanciata delle gambe è un altro indizio dello spirito non convenzionale con cui Silvia interpreta lo stile. Le differenze si bilanciano, combinando in un colpo d'occhio le impressioni più diverse: solidità, essenzialità, comodità, personalità.